La Colomba Together in Regalo per tutti gli ordini superiori a 150 euro (fino a esaurimento scorte).
Cerca
Carrello0Item(s)

Non hai articoli nel carrello.

Product was successfully added to your shopping cart.
Swipe to the left
08 gennaio 2021

1000 e un modo per cucinare il Baccalà secondo Longino

1000 e un modo per cucinare il Baccalà secondo Longino

Qual è il pesce più versatile della cucina italiana?

Il baccalà!

Da Nord a Sud, l'Italia è tra i primi consumatori di questo prodotto per cui ogni regione ha la sua ricetta tradizionale.

Scopriamo insieme il baccalà raro e prezioso di Longino e come cucinarlo.

Sua Maestà, il baccalà

Considerato un cibo povero nel passato, oggi il baccalà è il protagonista poliedrico presente in tutti i ricettari locali della tradizione italiana, ingrediente speciale anche durante le festività.

Le sue sfaccettature sono adatte a tutte le portate, dagli antipasti ai secondi, e si prestano a varie cotture e condimenti.

La storia del baccalà

La salatura è il processo di conservazione che differenzia il baccalà dallo stoccafisso, il quale, invece, viene essiccato.

Durante il Rinascimento furono i pescatori baschi a iniziare a pescare merluzzi e stoccarli sotto sale per superare i periodi di crisi. Da qui il metodo si diffuse anche nei porti europei, tra pescatori spagnoli e portoghesi, fino alla cultura gastronomica italiana.

Il Baccalà dei Maestri

Riconoscere un baccalà di qualità non è semplice!

Per questo Longino si affida a Giraldo, che, dal 1973, valorizza al meglio l'ingrediente della tradizione basca.

Pescato all’amo nelle limpide acque delle Fær Øer, il baccalà viene lavorato direttamente a bordo e salato interamente per evitare deterioramenti. Dall’Europa fino a giungere in Spagna viene tagliato a forma di "libro aperto", come da tradizione, per seguire il secondo processo di salatura per 2/4 mesi a temperatura controllata. Soltanto alla fine viene tagliato in parti uniformi per ottenere una dissalatura omogenea e un gusto unico.

Il Baccalà Giraldo viene definito il baccalà dei maestri per la cura e la qualità garantita dalla cattura al prodotto finito. I segreti di questo baccalà prestigioso sono il sale e il freddo, migliori alleati per la conservazione del pesce. Per la dissalatura viene utilizzata acqua ferma e ghiacciata per tutelare la componente organolettica che lo contraddistingue.

Si ottiene così un prodotto gourmet, che conserva lo stesso sapore e la stessa compattezza per tutte le diverse pezzature.

Qualità senza compromessi!

Le forme del baccalà secondo Longino

Cosa rende versatile il baccalà?

Sta bene con tutto!

La delicatezza di questo pesce è la componente principale da tutelare. Tendenzialmente vengono utilizzate varie tipologie di cottura, come la frittura e la cottura al forno.

Per enfatizzare la finezza di questo pesce, Longino consiglia l'oliocottura, la quale permette di arricchire delicatamente tutti i suoi sapori con gli aromi circostanti a bassa temperatura, senza coprire l'unicità di gusto di questo prodotto.

Il baccalà mantecato firmato Longino

Altre alternative?

Il nostro chef ha preparato per voi un piatto gourmet ideale per esaltare il gusto del nostro baccalà.

Scopri tutti i passaggi per valorizzare al meglio il baccalà dei maestri nella videoricetta!

Vieni a scoprire sul nostro shop tutte le forme del baccalà!

Condividi Articolo